Texte

Jean Raine nasce a Bruxelles (1974)

Auteur :
Extraits :

Jean Raine nasce a Bruxelles nel 1927. Non ancora ventenne scrive le sue prime poesie : scopre Rimbaud, Mallarmé, Vitrac e Artaud.

Subito dopo la seconda guerra mondiale va a Parigi : frequenta i seguace di André Breton ; incontra Pierre Mabille e Gaston Bachelard. Intanto termina gli studi di legge, scienza politiche e archeologie a l’Unversita di Bruxelles. Gira il suo primo film (con Mabille) nel 1949, anno in cui nasce il movimento Cobra : Raine collaborera a tutti i numeri della rivista omonima, fin allo scioglimento del gruppo (1951). I suoi scritti incominciano ad essere pubblicati in riviste europee d’avanguardia. Ma "la poesia deve diventare un’imagine", e Raine si dedica alla pittura. Espone per la prima volta a Bruxelles nel 1962, a Parigi nel 1964 e in Italia (Orvieto) nel 1965. Nel 1967 parte per gli Stati Uniti ; mostre a San Francisco, Los Angeles, etc. Rientrato in Europa nel 1969, si stabilisce a Rochetaillée (Lione).

Mentre prosegue a sua attività in Francia, Danimarka e Italia, viene invitato a due importanti manifestazioni ufficiali di Bruxelles : la retrospettiva Cobra del 1974 et il XXV Anniersario della rivista belga "Phantomas" (al Museo d’Ixelles, 1975).

Raine - che fra l’altro nel 1961 ha fondato a Bruxelles il "Club Antonin Artaud" un istituto pilota per curare e reinserire nella società gli ammalati di mente - ha scritto diverse autobiografie in cui si esprime per paradossi in uno stile pungente e disincantato. "A che pro e cosa dire ? Si scrive, si inventa e non si legge !" Circa la sua pittura, sentendosi troppo implicato per parlarne, dice : "per dicifrare in essa alcuni segni che mi rivelano, pittore cieco, imparo senza vergogna a servirmi degli occhi altrui, bulinandone la rétina riflessi negli specchi".